22 • ottobre • 2020

Breaking News:

A tu per tu con … Arturo Cerulli, Sindaco del Comune di Monte Argentario

 

 

 

L’intervista ha una formula piuttosto particolare,  si è svolta infatti proponendo al Sindaco una serie di domande poste direttamente dagli abitanti del luogo. Dati gli argomenti toccati, risulterà d’interesse non solo per gli abitanti di Porto Ercole, ma anche per i tantissimi  romani che vengono in villeggiatura nel famoso quanto romantico paese della Costa d’Argento.

·         Sindaco Cerulli, la prima domanda riguarda  l’asilo e scuole elementari:C’è la possibilità che il vecchio asilo venga trasformato in qualcosa di diverso? Gli edifici delle vecchie scuole elementari rappresentano la storia di intere generazioni è giusto che vadano completamente in rovina?

A parole è facile dire “ristrutturiamoli e facciamoci qualcosa di importante”, ma nella realtà c’è da pensare ai costi per la ristrutturazione ed ai successivi costi di gestione! L’attuale situazione economica mi porta a ritenere che se si continua a pensare a soluzioni “impossibili” i locali di cui sopra continueranno ad andare in malora. Bisognerà, prima o poi, avere il coraggio di parlarne con dei privati!

 

·         Per quale motivo gli edifici della Cirio risultano essere abbandonati ormai da anni?
Quegli edifici sono privati e, per il momento, nessuna Amministrazione ha trovato l’accordo sul cosa farci. E’ chiaro che la trasformazione in “private abitazioni” sarebbe il “desiderata” del potenziale investitore, ma ormai spazi per nuove seconde case non ce ne sono.  Nel Regolamento Urbanistico di prossima adozione si prevede la possibilità di farci un albergo … potrebbe forse esser solo un problema di cubatura.

 

·         La catenaria pubblica. Ci sono state molte lamentele a riguardo. Come è possibile rispondere?

Le lamentele vanno ascoltate ed analizzate, ma non ritengo opportuno che si lavori in base alle  lamentele. A Porto Ercole i posti in catenaria erano da sempre assegnati a seconda di regole diciamo poco chiare. Ho preteso che, visto che la domanda superava l’offerta, si procedesse secondo un pubblico sorteggio. Questo ha portato a grossi problemi (siamo giunti ad un passo dalla caduta della Giunta), ma adesso mi sembra che le lamentele siano in gran parte rientrate.

 

·         La struttura in costruzione da alcuni anni fuori il paese cosa è? E quando termineranno i lavori?
E’ un albergo. Speriamo i lavori possano finire quanto prima.

 

·         Parliamo di contrassegni e regolamentazione dell’accesso a Porto Ercole per l’estate
2010.

E’ un parto difficile quello dei nuovi bollini, ma bisognava metterci mano, viste le modalità non sempre trasparenti con cui i bollini erano stati dati negli anni precedenti. Non so se ci riusciremo per questa stagione, ma l’obiettivo è quello di togliere i vigili alla sbarra. Mi rendo conto dei “disturbi” arrecati, ma, come si dice in questi casi, stiamo lavorando per voi!

 

 

·         Sappiamo che il Caravaggio è morto a Porto Ercole; cosa ci dice dei ritrovamenti sotto la chiesa di Sant’Erasmo?
Un Comitato Scientifico  Nazionale ci sta lavorando da mesi. La ricerca è in corso presso varie Università italiane  …. Vedremo i risultati, ma che Caravaggio sia morto a Porto Ercole mi sembra che sia un dato a prescindere dal fatto che i resti ossei ritrovati siano proprio quelli dell’artista.

 

·         Esistono progetti su Torre Ciana?
No.

 

·         Porto Ercole vanta tra le sue tante ricchezze un porticciolo di tutto rispetto. Meriterebbe un lungomare all’altezza;  non trova?
Certamente si, ed a questo proposito sono già stati appaltati dei lavori. Per l’estate in corsa gli abbiamo dato una “lavata di faccia” sistemando  panchine e fioriere. Ad ottobre inizieranno i lavori veri e propri.

 

·         Le mura del Paese vecchio e la sua torretta con lo storico orologio gravano in pessime condizioni. Una ristrutturazione comporterebbe una grande rivalorizzazione del paese vecchio. Cosa ci dice a riguardo?
Aiutati da un’associazione abbiamo fatto un progetto richiedendone il finanziamento alla Fondazione Monte dei Paschi, generalmente sensibile ad attività quale quella in oggetto. Speriamo bene.

 

 

 

 

Cosa prevede per il rilancio di Porto Ercole?

La situazione è difficile e non prevedo grossi rilanci in tempi brevi. Bisognerà aver pazienza e lavorare seriamente su servizi e qualità.

Come si pronuncia riguardo l’Acquedotto del Fiora?

Criticarlo sarebbe facile, ma francamente, conoscendo le difficoltà che deve affrontare, non me la sento. Devo dargli un voto? Gli do 7 e dico che potrebbe fare meglio.

La strada panoramica quando verrà completata definitivamente?

Forse mai, ma mai perdere la speranza!!

 Cosa risponde a chi dice che lei si preoccupa più di Porto Santo Stefano rispetto a Porto Ercole?
La stessa cosa che rispondo a quei santostefanesi che dicono che Porto Ercole è trattata meglio di Porto Santo Stefano. In un mondo sempre più globalizzato il campanilismo è una malattia che va estirpata in tutti i modi.


15) Un commento sulla notte dei Pirati.

Grandissima idea della locale Proloco; uno spettacolo da non perdere. Il prossimo anno dovremo riuscire a dargli più spazio su giornali e televisioni. Ne vale veramente la pena!

 a cura di Alessandro Paco Vaccaro

28 Luglio 2010  •   Ponte Milvio Magazine Magazine  •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy