22 • ottobre • 2020

Breaking News:

Ambiente: l’UE per il clima e l’energia

 

 

 

 

 

La coralità del programma è fondamentale

per poter sperare di ottenere

un’azione efficace a livello mondiale

nella consapevolezza che il problema

non può essere fermato “ai

confini” del proprio Stato e che “i

cambiamenti climatici potrebbero avere

conseguenze catastrofiche in

questo secolo”. Le politiche ambientali

rappresentano anche un’opportunità

di sviluppo economico e sociale

in termini di maggiori posti di lavoro

che possono essere garantiti dall’industria

“Ambiente” (energie rinnovabili,

produzione di beni e servizi

eco-compatibili) e di risparmi per la bilancia

commerciale degli Stati Membri,

senza contare le esternalità positive

derivanti dalla riduzione dell’inquinamento

atmosferico, con significativi

benefici per la salute e riduzione

della spesa sanitaria. Anche sul piano

politico e strategico l’UE deve poter

contare su fonti di energia più sicure,

riducendo la dipendenza dagli idrocarburi.

Il pacchetto per il clima e

l’energia ha posto agli Stati Membri i

seguenti ambiziosi obiettivi da raggiungere

entro il 2020:

– ridurre i gas “serra” del 20% almeno

rispetto ai livelli del 1990;

– incrementare l’uso delle energie rinnovabili

(eolica, solare, biomassa) giungendo

al 20% della produzione totale

di energia (livello attuale – media

UE – circa 8,5%);

– diminuire del 20% il consumo di energia

rispetto ai livelli previsti per il

2020 attraverso politiche di efficienza

energetica.

Per far ciò i Paesi Membri dovranno

attivarsi affinchè:

– le centrali elettriche e le industrie

ad alta intensità di energia riducano

le proprie emissioni del 21% rispetto

ai livelli del 2005;

– i settori che non rientrano nel sistema

di scambio (trasporti – non aereo

almeno fino al 2012 – agricoltura, rifiuti

e famiglie) riducano le emissioni

del 10% rispetto ai livelli del 2005 con

la fissazione di obiettivi nazionali vincolanti;

– almeno il 20% dell’energia ed almeno

il 10% del carburante utilizzato

per i trasporti provengano da fonti

rinnovabili;

– siano ridotte – se non eliminate – le

emissioni di C02 provenienti dai combustibili

fossili utilizzati per la produzione

 

di elettricità e per l’industria.

 

 

 

 

 

 

 

19 Maggio 2010  •   Ponte Milvio Magazine Magazine  •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy