30 • ottobre • 2020

Breaking News:

Finanziaria e Decreto Milleproroghe: vecchie e nuove disposizioni per l’anno 2010

Nella Finanziaria Ristrutturazioni edilizie
Confermata fino al 31.12.2012 la possibilità per le persone fisiche di detrarre ai fini dell’Irpef il 36% delle spese sostenute per il recupero del patrimonio edilizio e per le ristrutturazioni fino al limite massimo annuale di 48.000 Euro per ciascun immobile. Inoltre, in tale ambito ed a seguito del recepimento della Direttiva comunitaria 2009/47/CE, l’aliquota IVA applicabile alle prestazioni di servizi collegate alle spese di ristrutturazione diventa a regime pari al 10%.

Premi di produttività
Anche per il 2010 (come già dal 1 luglio 2008 e nel 2009) sarà possibile assoggettare ad un’imposta sostitutiva Irpef del 10% i premi di produzione corrisposti ai dipendenti, purchè il premio non superi i 6.000 Euro ed il reddito da lavoro dipendente del percipiente non sia maggiore di 35.000 Euro. Ciò consente al dipendente di usufruire di un concreto beneficio fiscale sui premi di produzione non assoggettati alla più elevata tassazione delle aliquote marginali Irpef (dove già il primo scaglione prevede un’aliquota pari al 23%)

Finanziamento delle Regioni
Le Regioni che registrano un disavanzo sanitario (tra queste il Lazio) potranno aumentare le aliquote Irap e le aliquote delle addizionali regionali Irpef.

Cedolare secca sugli affitti
Allo scopo di ridurre l’evasione sui redditi di locazione, è allo studio un progetto per assoggettare gli stessi ad un’imposta sostitutiva del 20% (attualmente invece i redditi di locazione si sommano agli altri redditi dichiarati a vario titolo e sono tassati su base progressiva al crescere del reddito complessivo). La Finanziaria ha varato un progetto pilota per gli immobili locati ubicati nella provincia de L’Aquila (colpita dal terremoto) che prevede la tassazione dei redditi di locazione immobiliare percepiti dalle persone fisiche (purchè il contratto sia regolarmente registrato) con un’imposta sostitutiva del 20%. Si ritiene che le risultanze di tale regime sostitutivo, applicato in via transitoria per la sola provincia aquilana, consentirà al Governo di valutare i pro ed i contro in termini di gettito e di riduzione dell’evasione che potrebbero derivare da una riforma a livello nazionale in tal senso.

Terreni e partecipazioni
Nuovamente riaperti i termini fino al 2.11.2010 per consentire alle persone fisiche di rivalutare il costo di acquisto di terreni agricoli e/o edificabili e di partecipazioni detenute in società non quotate. La rivalutazione è a titolo oneroso e prevede la corresponsione di un’imposta sostitutiva (anche rateizzabile) pari a:

  • – 4% per terreni e partecipazioni qualificate (ossia superiori al 20%)
  • – 6% per le partecipazioni non qualificate. Non è invece stato reiterato il provvedimento che consentiva la detrazione Irpef per l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico locale (valido per il 2008 ed il 2009).

Nel Decreto Milleproroghe
Scudo fiscale
E’ stata disposta la proroga del provvedimento di emersione delle attività patrimoniali detenute all’estero da cittadini fiscalmente residenti in Italia, meglio noto come “scudo fiscale”. Invariati gli aspetti procedurali da seguire rispetto all’edizione 2009 del provvedimento, invece l’imposta straordinaria per procedere all’emersione è stata aumentata al:

  • – 6% per le operazioni di rimpatrio e/o di regolarizzazione poste in essere entro il 28 febbraio 2010
  • – 7% per le operazioni di rimpatrio e/o di regolarizzazione poste in essere per periodo che intercorre tra il 1 marzo ed il 30 aprile 2010. Collegata allo scudo fiscale, vi è anche la modifica dei termini entro i quali l’Amministrazione Finanziaria può procedere all’accertamento delle consistenze reddituali e patrimoniali detenute nei paradisi fiscali: il termine ordinario di 4 anni è stato infatti portato a 8 anni.

Studi di settore
Per mantenere la rappresentatività delle risultanze degli studi di settore era già stata prevista nel 2008 la revisione progressiva degli stessi da attuarsi entro il 30 settembre di ciascun anno; in deroga a tale disposizione ed allo scopo di comprendere come la crisi economica abbia influito a seconda del settore e studiare i necessari correttivi in favore dei contribuenti, per il 2009 ed il 2010 gli studi revisionati saranno approvati rispettivamente entro il 31.3.2010 ed il 31.3.2011.

di Antonia Coppola

15 Aprile 2010  •   Ponte Milvio Magazine Magazine  •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy