29 • ottobre • 2020

Breaking News:

“Hive” dolce “hive”

Chiediamo ad esse di permetterci di vivere e svolgere le nostre poliedriche, ma al contempo molto specifiche, attività in maniera veloce ma, ovviamente, anche comoda e con assoluta efficienza , in un clima di elevato comfort diffuso. Dunque il vivere “hiving” (da hive che letteralmente vuol dire alveare) esalta proprio il nuovo modo del come abitare la casa dove calore e accoglienza ci sostengono e, almeno in parte, ci preservano dagli aspetti più affaticanti del mondo esterno al quale necessariamente ci relazioniamo quando siamo “fuori”. Entriamo allora in questo novello alveare domestico e analizziamone le caratteristiche con metodologica attenzione e cogliendone atmosfere ed emozioni. La prima zona che incontriamo e quella giorno, che risulta sempre meno mediata da un ambito dedicato come il corridoio.

Questa parte, sede della vita pulsante e attiva, pensando anche al telelavoro, e dei rapporti con gli ospiti che ci vengono a trovare, tende ad ingrandirsi per soddisfare le esigenze di tutti, magari organizzandosi in molteplici “appuntamenti” comunque possibilmente tutti visibili ed apprezzabili contemporaneamente. Le dotazioni a sostegno del soggiornare moderno sono molteplici, come gli ampi bassi e comodi divani costruiti con materiali che ci accolgono con assoluta affidabilità, resistenza e durabilità. La zona sedute si trova a cospetto di pareti attrezzate a librerie sapientemente aggregate e morbidamente illuminate in modo anche emozionale e cablate intelligentemente per alloggiare le molte dotazioni tecnologiche di intrattenimento e svago primi fra tutti i sempre più grandi schermi piatti. La zona giorno si integra sempre più direttamente alla cucina, con dialettica composizione. Infatti lo spezzettare le varie attività vitali non appaga quanto enunciato all’inizio e la mossa vincente sembra essere quella di serrare tali spazi in modo da farli risultare anche ben gestibili e funzionali. La cucina vera e propria offre razionalissime capacità di essere facilmente gestita nella sua peculiare attività che è, ovviamente, il cucinare in tempi rapidi con facilità ed efficienza, ma anche nella sua manutenzione pulibilità e versatilità. Quando la cucina non viene utilizzata ogni componente ritorna ad essere molto simile, per colori e materiali, al resto degli arredi della zona living con linee e finiture elegantemente “sweet and dry”.

Più in “profondità” troviamo la zona notte, la parte più intima della casa, che si amplia soprattutto nella parte di armadiatura con l’inserimento di cabine guardaroba e lascia la vera e propria zona letto libera e pura costituendosi di pochi decisi elementi. Il bagno, rifacendosi anche le esperienze più evolute nel campo alberghiero, si apre verso la zona notte con diaframmi eventualmente anche trasparenti e si è arricchito di dotazioni che, soddisfacendo ovviamente le primarie necessità di pulizia del corpo, mirano al più intellettuale ed evoluto rituale della cura del sé e del benessere. Conseguentemente le luci pacate, i comodi accessori utili e belli, sostengono tale offerta di coccole. In tutta la casa, o gran parte di essa, colori e materiali estetici si fondono il più possibile tra loro e si legano in un tema comune suggerendo suggestioni tono su tono e puntando su nuances ecrù e naturali. Infine nel terrazzo, che viene inteso sempre più come una vera e propria stanza all’aperto e che si integra possibilmente con la zona giorno interna, i complementi e gli arredi sono costituiti da materiali innovativi che recuperano influenze etniche o richiami naturali, come fibre sintetiche intrecciate e i metalli ossidati. Quindi una casa che, proprio come l’alveare, risulta funzionale comoda ed accogliente e che custodisce preziosamente il frutto che è il miele per le api e, per noi, il vivere sereno!

 

di Paolo Brasioli

21 Novembre 2011  •   Davide   •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy