22 • ottobre • 2020

Breaking News:

L’Africa muore!

Di A. C.

La parrocchia di San Frumenzio ai Prati Fiscali è presente in Mozambico dal 1991, l’anno in cui don Enrico Feroci, allora parroco, oggi direttore della Caritas diocesana, dando seguito ad un appello di Papa Giovanni Paolo II – L’Africa muore! – rivolto ai giovani della parrocchia, portò il primo carico di aiuti a quello che, secondo le classifiche della banca mondiale, era il paese più povero del mondo, in balia della guerra civile. Nel dicembre dello stesso 1991, al termine di un’altra spedizione di aiuti, Corrado Lucchetti decise di fermarsi e di rimanere stabilmente in Mozambico per coordinare gli interventi della parrocchia di San Frumenzio in loco, nel villaggio di Mafuiane, a circa 40 Km da Maputo, la capitale. Da allora più di 180 persone hanno visitato la “Vivenda Sao Frumenzio” in Mozambico: chi per venti giorni, chi per qualche mese, chi per oltre cinque anni. Dal 2000 la parrocchia ha aperto un altro centro di solidarietà a Goba, un villaggio collocato a 20 Km da Mafuiane. Dal maggio 2007 il coordinatore della missione di San Frumenzio in Mozambico è Stelio Minghelli.

Signora Del Gallo, di cosa si occupa la missione?
I progetti realizzati sono essenzialmente di duplice natura: quelli volti alla realizzazione di infrastrutture e di edifici (ad es., pozzo per portare l’acqua dal fiume al villaggio, la casa dei velhinos – un centro per anziani soli, asili, ecc.) e quelli che promuovono la formazione e l’educazione, essenziali per garantire la crescita umana, sociale, culturale ed economica degli abitanti dei villaggi (bambini, giovani, adulti) e renderli davvero protagonisti, artefici e costruttori del proprio futuro.

Può farci qualche esempio di progetti già realizzati?
A Mafuiane sono stati costruiti una chiesa, un asilo per bambini (oggi attivo e frequentato da circa 150 bambini), una casa per anziani, un centro di sartoria, due aule scolastiche per la scuola pubblica locale, venti case per le famiglie più povere del villaggio; è inoltre stata istituita una borsa di studio destinata a 28 giovani perché possano continuare a migliorare la loro formazione dopo la scuola dell’obbligo.

Ed a Goba?
A Goba invece, tra le altre cose, si è provveduto ad istituire un giornale locale (TZAKANE) ed a creare un gruppo di teatro popolare che realizza rappresentazioni dal taglio educativo, per sensibilizzare la popolazione sul problema dell’AIDS (vero dramma di quel Paese), per la promozione della donna, per la lotta all’analfabetismo e la difesa dei diritti dell’infanzia; sono stati formati almeno 20 operatori sanitari locali e poi non potevano mancare un asilo ed alcuni progetti di sviluppo, basati sul microcredito, per l’economia locale.

Quali sono i progetti per il futuro?
Fondamentalmente si vorrebbero creare delle attività per promuovere lo sviluppo economico e sociale. Si sta pensando ad esempio alla formazione di 100 giovani finalizzata all’apprendimento di professioni ed alla creazione dei relativi locali dove tenere i corsi. Si sta pensando allo sport come strumento di promozione di valori sociali (un campo di calcio, un campo polivalente e l’acquisto dell’equipaggiamento per gli atleti). Molto ancora si deve fare per anziani ed in generale per garantire la fruizione delle utilities, che noi tutti diamo per scontate, ma che lì non lo sono affatto: allaccio alla rete elettrica; canalizzazione dell’acqua piovana; una lavanderia; la costruzione di una fattoria; un ospedale per bambini; le scuole secondarie. Ovviamente sono necessari soldi e volontari … ed anche per questo ci stiamo attrezzando!

info Parrocchia di San Frumenzio www.sanfrumenzio.it goim.info@gmail.com

di A.C.
foto Elena Del Gallo

15 Marzo 2010  •   Ponte Milvio Magazine Magazine  •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy