22 • ottobre • 2020

Breaking News:

L’Onorevole Ugo Cassone racconta i primi mesi della sua attività di Consigliere Comunale

Che tipo di emozioni ha provato?
Un’emozione che difficilmente potrò dimenticare, legata alle tante esperienze vissute per arrivare lì. Da allora, in compenso, sono dimagrito più di 10 chili. Il nostro Sindaco ci fa correre.

Com’è organizzata la sua attività dal giorno dell’elezione?
L’ 11 giugno ho fatto il mio primo comunicato stampa come Consigliere Comunale per sostenere la “raccolta di sangue”; un problema che da sempre all’inizio dell’estate, soprattutto nel Lazio, è rilevante. Sono poi intervenuto sulle tante case dell’’Ater (ex IACP), molte delle quali ormai in abbandono.

Lei ha anche organizzato una serata per la presentazione del libro su Gabriele Sandri…
Si è vero. Sono intervenuti la famiglia Sandri, ed anche Cochi, mio collega, con delega allo Sport al Comune di Roma, che era anche amico di Gabriele – il Gabbo -. E’ stata una serata emozionante, densa di significato.

Lei è intervenuto pesantemente sulla questione dei parcheggi “strisce blu” del centro storico nel I° Municipio…
Si è vero, ho fatto un comunicato stampa per mettermi al fianco dei cittadini. Corsetti (Presidente del primo Municipio) ha dato disposizione di dipingere di bianco le strisce che erano blu, senza tenere in considerazione tutta una serie di reali problemi. In qualità di Vice Presidente della Commissione Lavori Pubblici, sono sicuramente sensibile a tutto ciò che riguarda alcuni aspetti specifici di questa città, come ad esempio anche il famoso “appalto alla ditta Romeo”; appalto il cui oggetto era quello della gestione delle strade, della segnaletica, delle strisce pedonali, degli incroci. In 2 anni la Ditta Romeo ha eseguito solo il 10% della pavimentazione superficiale delle strade. Il dato si commenta da solo.

Per quanto riguarda la sicurezza, può dirmi qualcosa?
E’ inutile nascondersi dietro un dito, Roma è una città difficile da monitorare. E’ comunque bene ricordare che nel primo semestre 2008 si è registrato un calo del 10% dei reati. Lo ritengo un dato estremamente significativo a dimostrazione che la maggioranza capitolina sta facendo di tutto per mantenere l’impegno preso in campagna elettorale e che la firma de “Il Patto per Roma Sicura” ha sostanzialmente siglato l’inizio di un percorso necessario con la prerogativa di ricostituire un clima di sicurezza necessario nella nostra città, anche per combattere situazioni di degrado e di illegalità.

Un‘ultima domanda in riferimento ad un’azione “un tantino fuori dalle righe”…
Ma è vero che lei e Gramazio vi siete fatti arrestare dalla polizia fuori dall’Ambasciata Cinese? Beh, non è andata proprio così… Io e Luca Gramazio ci siamo incatenati il 10 marzo u.s. esattamente, davanti l’Ambasciata Cinese per protestare contro quello che è accaduto e proprio nel giorno dell’esilio del Dalai Lama a seguito della rivolta di Lhasa, rivolta che è stata soffocata nel sangue dalle guardie di Mao. Lo abbiamo fatto per protesta contro il continuo perpetrarsi della violazione dei diritti umani in Cina. Proprio per questo siamo stati fermati dalla Polizia di Stato e condotti in Commissariato per il rituale dell’identificazione. Abbiamo entrambi sentito la necessità di esprimere solidarietà al Dalai Lama, che ormai è anche nostro illustre concittadino.

di Arianna Monti

15 Aprile 2010  •   Ponte Milvio Magazine Magazine  •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy