22 • ottobre • 2020

Breaking News:

Raffaello Avanzini

In un viale alberato del quartiere Parioli vicino al verde della limitrofa Villa Ada e a pochi passi da Piazza Ungheria, in un appartamento di un palazzo dei primi anni del XX secolo si trova la sede della Newton Compton da più di quarant’anni sul mercato editoriale romano. La Casa Editrice il cui motto è Leggere indipendente coniuga tradizione (i Grandi Tascabili Economici, i classici della letteratura, della filosofia, della poesia e della saggistica oltre ai Mammut che raccolgono la grande produzione di autori celebri) e modernità (rappresentata dai giovani autori, dalle colorate e spiritose guide, le “101 cose da fare almeno una volta nella vita” e dal sito ipertecnologico ed elegante). Fondata nel 1969 da Vittorio Avanzini padre di Raffaello e attuale Presidente, la Newton Compton è stata pioniera nel settore del libro tascabile venduto a un prezzo contenuto. La politica editoriale, infatti, è sempre stata quella di diffondere il libro in tutte le case italiane mantenendo basso il prezzo della copertina. La Casa Editrice indipendente si rivolge al pubblico giovane, offre al lettore un volume al costo medio di 11 euro e grazie a una capacità di diffusione capillare in tutti i canali della grande distribuzione, quali supermercati e autogrill, è stata la scorsa estate la regina della classifica dei libri più venduti in Italia. Parliamo di Un regalo da Tiffany di Melissa Hill, libro dell’estate 2011 al vertice della Hit Parade per due mesi e mezzo con più di 200mila copie vendute e del thriller medievale Il mercante di libri maledetti opera prima di Marcello Simoni, 8 edizioni e 150mila copie stampate.

Nuovi spunti e giovani promettenti autori per l’Azienda in piena salute, con un fatturato in forte crescita nel panorama di pessimismo del mercato italiano. Geniale inoltre l’idea di allegare a riviste e periodici i Trentaduesimi, libricini di grande tiratura, formato 10×15, che contengono un assaggio di due libri da lanciare, con le due copertine nei versi contrapposti di 16 pagine per ciascun libro. Non ci si riposa sugli allori alla Newton Compton casa editoriale bravissima nel fiutare generi letterari in anticipo rispetto alla concorrenza.

Abbiamo intervistato Raffaello Avanzini amministratore delegato della casa editrice più trendy del momento. “Amo da sempre la buona letteratura... ”.

Ci tolga una curiosità, si aspettava l’exploit del chick lit Un regalo da Tiffany?

In realtà sì. L’ho scelto per questo. Ho considerato che Un regalo da Tiffany fosse qualcosa di diverso dal chick lit in senso stretto e che i grossi editori stanno trascurando la commedia brillante, quindi il romanzo di Melissa Hill avrebbe conquistato una parte di pubblico al quale è mancato proprio questo genere di lettura.

È stato fondamentale mantenere bassi i prezzi dei volumi in questi tempi di crisi?

La politica della casa editrice è sempre stata quella di proporre i libri a prezzi bassi. Siamo convinti che ogni potenziale lettore debba avere la possibilità di comprare un libro, soprattutto se questo può essere fatto senza trascurare la qualità del prodotto.

Avete conquistato un ruolo di primo piano anche nell’editoria digitale, secondo Lei se l’e-book è il futuro, quale sarà il destino del suo antenato cartaceo?

L’e-book è un’innovazione nel campo dell’editoria ma non credo che il futuro sia a suo appannaggio esclusivo. Penso che convivranno serenamente. Anzi, probabilmente l’e-book aumenterà il numero di lettori del libro tradizionale.

Nel Vostro catalogo che sforna centocinquanta libri l’anno sono presenti accanto ad autori consolidati anche esordienti di successo come Marcello Simoni. Come riconoscete uno scrittore che farà strada?

Direi che questo è il fulcro del lavoro di un editore. La scelta di un autore con grandi capacità e di un buon libro avviene leggendo e individuando le sue potenzialità.

Purtroppo i grandi gruppi editoriali, fatta eccezione di pochissimi, non hanno più un editore alle spalle.

Che consigli desidera dare a un giovane laureato che aspira a lavorare nel campo editoriale?

Convinzione, molta tenacia, ma soprattutto passione.

Quali saranno i Vostri prossimi obiettivi?

Il nostro principale obiettivo è da sempre aumentare il numero dei lettori in Italia e permettere a chiunque di arricchire di libri la propria casa. Un altro è quello di consolidare il lavoro che Newton Compton fa da 42 anni, aggiungendo al nostro catalogo nuovi libri. Sperimentando le infinite possibilità che la letteratura offre. Poi, ancora, mantenere e coltivare il nostro rapporto di fiducia con i librai. Sono loro che hanno il rapporto diretto con i lettori e la possibilità di suggerirgli i libri.

Infine, continuare il lavoro che facciamo sul web: la rete è un canale d’accesso immediato che avvicina le case editrici al pubblico. Non tralasciamo mai di dare alla gente la possibilità di leggere i primi capitoli di un romanzo sul nostro sito. Tutti possono decidere se comprarlo e andare avanti o se sceglierne un altro.

Al termine dell’intervista Raffaello Avanzini ci ha confidato che da piccolo i suoi autori preferiti erano Emilio Salgari e J. R. R. Tolkien e che il genere che preferisce è il romanzo storico e la saggistica.


di Alessandra Stoppini

21 Novembre 2011  •   Davide   •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy