22 • ottobre • 2020

Breaking News:

Ugo Cassone

Ha cominciato ad occuparsi di politica giovanissimo e la passione, la dedizione, l’impegno del fare erano e sono tuttora alla base del suo concetto di “militanza”. Valori e ideali che lo accompagnano da sempre in tutte le sue attività. Per lui fare politica è ed è sempre stato avere un impegno continuo, una forte relazione con il territorio, con la gente, con chi ha bisogno, con chi ha la difficoltà del diritto negato. Prima di essere eletto Consigliere del Comune di Roma con la Giunta Alemanno, ha operato e lavorato nel mondo delle Associazioni, il Terzo Settore. Con programmi e progetti di formazione, finanziati dalla Regione Lazio e dalla Provincia di Roma ha contribuito ad istruire centinaia di giovani avviandoli nel mondo del lavoro, ha sostenuto ed informato dei loro diritti e dei loro doveri centinaia di cittadini extracomunitari, ha sostenuto situazioni di disagio familiare, ragazze madri italiane e straniere, disabili. Per Ugo Cassone fare politica significa ancora “servire” veramente chi ha bisogno.

Cosa ne pensa dell’attività del Comune di Roma con Alemanno Sindaco?
Abbiamo fatto moltissimo nonostante, mi dispiace ripeterlo, le gravissime condizioni in cui abbiamo trovato il Comune di Roma dal punto di vista finanziario ed organizzativo. Dopo 16 anni di dissennata politica e di programmi ed attività modificate a seconda delle contingenze quotidiane, il Comune rischiava di fallire. Solo grazie alla forte accelerazione per la realizzazione in chiave federalista di Roma Capitale, voluta da Alemanno e concordata con il Ministro Tremonti, abbiamo trovato il modo per avviare un profondo risanamento.

Roma è una città immensa e difficile, per tutti …
È vero. Magari passi in una piazza dove il giorno prima hanno messo due vasi di fiori e lavato di recente la strada e trovi tutto il quartiere che ti osanna. Passi in un’altra nel quartiere accanto dove per sfortuna il camion dell’AMA non è riuscito a passare perché c’erano macchine anche in terza fila e ti maledicono accusandoti di esserti dimenticato di loro … il fatto è che il cittadino al di là di ogni considerazione o chiacchiera politica, vuole camminare in vie pulite, senza traffico, senza buche, non vuole aspettare l’autobus alla fermata, vuole l’aria pulita, vuole andarsene in giro tranquillo senza il pericolo del ladro o della rapina. Ed ha ragione! Ma è anche vero che stiamo risolvendo molte cose: i provvedimenti per migliorare la sicurezza sono in fase avanzata. L’AMA ha fatto investimenti in mezzi e risorse umane per ottimizzare i vari piani della pulizia della città; la raccolta differenziata è ormai una realtà in molti quartieri. L’Assessore alla Mobilità e Trasporti Sergio Marchi, di concerto con l’Assessorato all’Ambiente, ha messo a punto – novità assoluta nella storia di Roma – il primo “Piano Strategico per la Mobilità Sostenibile”. Sono stati rivisti e corretti gli appalti per le manutenzioni ordinarie e straordinarie delle strade. Il pacchetto sicurezza per Roma è attuato di concerto con la nuova normativa di governo. Proprio in questi giorni è stato sgomberato il “Casilino 700”, posto di degrado e di illegalità da troppi anni tollerato da giunte di sinistra. Di cose la Giunta Alemanno ne sta portando avanti tante. Forse il nostro limite è oggi nella comunicazione: abbiamo bisogno di comunicare meglio e di più, e ci stiamo organizzando per farlo.

Cosa ne pensa dell’attività del Governo Berlusconi?
Il Governo Berlusconi è partito nel 2008 con i migliori auspici possibili. Una campagna elettorale sostanzialmente senza veleni, grazie anche al comportamento tenuto da Veltroni, lasciava presagire un rapporto governo-opposizione corretto e costruttivo. Decise maggioranze sia alla Camera che al Senato corroborate dalla costituzione di gruppi parlamentari unici tra F.I. ed A.N. e da una fortissima alleanza con la Lega hanno significato la concreta possibilità di attuare un programma di governo illustrato in campagna elettorale, chiaro ed inequivocabile che era espressione della volontà popolare. Interventi incisivi ne sono stati fatti diversi : sottolineo la riforma della scuola attuata dal Ministro Gelmini – riforma necessaria anche se all’inizio criticata – della quale sono sicuro che in un immediato futuro si vedranno i risultati; lo stesso dicasi per la altrettanto criticata – “riforma Brunetta”, anch’essa indispensabile, certamente forse ancora da limare e collaudare in qualche aspetto, ma significativa ed importante.

Situazioni contingenti hanno per altro costretto l’esecutivo ad azioni rapide …
Infatti. Non dimentichiamo la tempestività dell’intervento del governo in Abruzzo, qualcosa che fino ad oggi non era mai successo; lo stesso dicasi per il disastro avvenuto pochi mesi fa in Sicilia. La crisi americana si è riversata a cascata in tutti i settori dell’economia mondiale colpendo duramente anche l’Italia, ed anche in questo caso il governo è intervenuto confrontandosi continuamente con l’Europa. L’operato del Ministro Tremonti è stato apprezzato anche dall’OCSE. In Campania, dove il governo ha cominciato ad operare subito dopo aver vinto le elezioni e con non poche difficoltà per risolvere il drammatico problema dei rifiuti, cominciano a funzionare i primi termovalorizzatori ed i gassificatori; quelle tristi immagini che sono circolate all’estero dell’Italia piena di spazzatura sono ormai un lontano ricordo. Il rivoluzionario piano casa sta diventando legge in tutte le Regioni Italiane.

Se dovesse usare un termine per sintetizzare la strategia con la quale la Giunta Alemanno sta affrontando il proprio mandato, quale termine utilizzerebbe?
Mi viene in mente il concetto di concretezza! A Roma come nel Paese stiamo cercando di governare portando avanti azioni concrete. La realtà però è che nessuno di noi ha “la bacchetta magica”. A volte il provvedimento antipopolare sebbene ti metta in difficoltà e ti faccia rincorrere consensi, può essere quello davvero risolutivo. Abbiamo dei programmi attuabili nel corso della legislatura sia per Roma, sia a livello di governo nazionale. Bisogna avere il coraggio di portarli avanti senza pensare solo al consenso nell’immediato, ma guardando al bene della comunità. “L’AMA ha fatto investimenti in mezzi e risorse umane per ottimizzare i vari piani della pulizia della città e la raccolta differenziata è una realtà in molti quartieri.”

di Arianna Monti

14 Aprile 2010  •   Ponte Milvio Magazine Magazine  •   0
 
Contattaci
Redazione:

Viale Carso 57, 00195 Roma
Mail: rivista-pontemilvio@tiscali.it

Ufficio commerciale:

Mail: immediately@immediately.it
Telefono 347 5856368

Newsletter

Periodico telematico. Autorizzazione tribunale di Roma n. 124/2008 del 02/03/2008
Società proprietaria ed editrice Immediately Srl, via C. Ferrero di Cambiano n. 82 Roma - P.IVA 06003611008
Provider Aruba SpA, via Garibaldi n. 8 Soci (Ar)

Web Agency Roma - Privacy Policy